SETTEMBRE – Consegna dell’attestato di rinnovo della Carta Europea del Turismo Sostenibile




La pianificazione delle attività turistiche per favorire un corretto contatto con la natura (Foto archivio PNMS)



Europarc Federation – la Federazione delle Aree Protette Europee – accoglie positivamente la richiesta di rinnovo della carta Europea del Turismo Sostenibile presentata in giugno dal Parco Nazionale dei Monti Sibillini che si conferma, così, una delle aree protette più attente allo sviluppo del turismo sostenibile basato sui principi di partecipazione attiva degli attori locali. L’attestato è stato consegnato al Parco Nazionale dei Monti Sibillini durante la sessione plenaria conclusiva della Conferenza annuale di Europarc che quest’anno è stata ospitata, a Pescasseroli, dal Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. La carta Europea del Turismo Sostenibile è uno strumento di pianificazione dell’attività turistica creato per favorire la concreta applicazione del concetto di sostenibilità allo sviluppo turistico, importantissimo settore economico in cui intervengono le aree protette muovendosi attentamente lungo la sottile linea di demarcazione tra la salvaguardia ambientale e lo sviluppo economico delle popolazioni locali. La Carta di Europarc - che il Parco dei Sibillini ha sottoscritto per la prima volta nel 2002, primo parco nazionale italiano a farlo – attraverso la realizzazione di una dettagliata strategia turistica della durata quinquennale, aiuta a porsi obiettivi concreti e a dotarsi di validi strumenti per la verifica degli stessi, all’interno di un processo che favorisce la partecipazione di tutti gli attori coinvolti a vario titolo.