Conservazione e gestione degli ecosistemi forestali
Soggetto gestore: Parco Nazionale dei Monti Sibillini
Importo finanziato: € 80.000,00
Stato del progetto: in corso


Il Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare ha emanato a fine 2012 la direttiva n. 52238 del 28/12/2012 “Direttiva per l’impiego prioritario delle risorse finanziarie assegnate ex cap. 1551”, consultabile su questo sito web del Parco, nella quale sono indicate le modalità per l’attuazione di progetti per la conservazione della biodiversità all’interno dei parchi nazionali.
Il Parco nazionale dei Monti Sibillini ha aderito all’azione di sistema denominata “Conservazione e gestione degli ecosistemi forestali (boschi vetusti e aree aperte)” in corso di attuazione in tutti i parchi nazionali centro appenninici.
Il progetto si sviluppa su due differenti scale di intervento.
A scala di paesaggio si sta realizzando, sull'intero territorio del Parco, un'analisi della qualità dei boschi e delle relative tendenze dinamico-evolutive al fine di individuare le vocazioni in termini di utilizzo multifunzionale e i relativi obiettivi di conservazione. Questa azione si concluderà con la definizione di misure specifiche di gestione differenziate per area e tipologia forestale, in base all’individuazione di sei differenti unità gestionali. Tali misure orienteranno gli interventi selvicolturali secondo le finalità del Piano per il Parco e secondo gli obiettivi e le esigenze di conservazione delle rete Natura 2000;
A grande scala si seguirà un approccio sperimentale, acquisendo il pieno controllo su alcune aree forestali particolarmente rappresentative delle unità gestionali individuate nel territorio del Parco. Per ciascuna area verrà predisposto un programma di conservazione che prevederà il monitoraggio di alcune specie animali particolarmente legate agli ecosistemi forestali maturi, tra cui i chirotteri, gli anfibi, alcune specie di uccelli tra cui Rampichino alpestre, Balia dal collare, Picchio rosso mezzano, Lui verde e alcune specie di insetti, tra cui quelle appartenenti al gruppo degli Isteridi e dei Carabidi. Verrà inoltre indagata e monitorata la diversità lichenica, con particolare riferimento alle specie maggiormente indicatrici di elevata eterogeneità strutturale ed ecologica del bosco.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Copyright © 2010-2013 Parco Nazionale dei Monti Sibillini
Tutti i diritti riservati
Revised -- 12.12.2013
URL: http://www.sibillini.net/attivita/progetti/2013_boschi/boschi.php