CAMPEGGIO DIDATTICO-EDUCATIVO ITINERANTE (Bivacco)


Ai sensi dell’art. 1 comma 3 bis del provvedimento del Parco “Prime misure di conservazione dei siti natura 2000 e delle aree di particolare interesse paesistico-ambientale e turistico-ricreativo”, il campeggio itinerante è consentito, fatte salve alcune aree di seguito indicate, con soste nella medesima area non superiori alle quarantotto ore consecutive, nel pieno rispetto della normativa vigente, con particolare riferimento alle leggi regionali (L. Reg. Marche n. 9 dell’11.07.2006 e L. Reg. Umbria n. 18 del 27.12.2006), alle disposizioni degli enti locali territoriali, nonchè previo consenso dei proprietari del terreno.

Si specifica inoltre che, come stabilito all’art. 1 comma 3 bis del sopra citato provvedimento del Parco, all’interno dei siti SIC e ZPS il campeggio itinerante è consentito solo per finalità didattico-educative (come ad esempio: gruppi scuot, campi di associazioni ambientaliste).
Fatte salve eventuali ulteriori disposizioni del Parco, il campeggio itinerante è comunque vietato nella zona A del Piano del Parco oltre che nell’area della Valle di Pilato e nell’area dei Piani di Castelluccio, così come dettagliatamente riportato nel richiamato provvedimento.

Si ricorda infine che, nell’intero territorio del Parco l’uso di fuochi all’aperto è vietato ai sensi dell’art.11, comma 3, L. 394/91 e s.m.i, ad eccezione di specifiche deroghe preventivamente autorizzate dal Parco secondo quanto specificato nell’Ordinanza del Commissario Straordinario n. 1 del 23.01.2006. La cartografia relativa all’articolazione del Piano del Parco, ivi compresa la zona A e dei sentieri ufficiali del Parco, approvati con DCD n. 52/2003, è consultabile nel sito internet alla pagina: http://webgis.sibillini.net/website/disciplinareAttivitaSportive/ La cartografia relativa alle aree SIC e ZPS è invece consultabile alla pagina: http://www.sibillini.net/il_parco/siti_natura_2000/index.html

  
Scarica la mappa del Parco con l'indicazione dei divieti e delle aree consentite.