- ANELLO DEL MONTE ROTONDO


Sviluppo: km 47,8

Dislivello complessivo in salita: m 2030

Difficoltà: difficile

Tempi consigliati: intera giornata

Interesse prevalente: naturalistico



Le praterie dei narcisi e delle coturnici


Questo lungo itinerario, che parte dai paesi di Fiastra e Acquacanina, sale in quota e attraversa, quasi per intero, le verdi praterie montane che fanno da cornice all’alta valle del Fiastrone. Sul colle soprastante l’abitato di Trebbio (sede del Comune di Fiastra) sono ancora evidenti i ruderi del Castrum Flastrae, un complesso di edifici protetti da torri e mura perimetrali risalente all’XI secolo. Nel territorio di Acquacanina, il Comune più piccolo delle Marche, sono invece situati i ruderi del castello costruito dai Varano nel XIV secolo e l’Abbazia di S.ta Maria di Rio Sacro (XI sec.). I Prati di Ragnolo, situati a quote comprese tra 1300 e 1500 metri, si colorano in primavera delle fioriture di numerose ed interessanti specie floristiche, quali la viola d’Eugenia, l’orchidea sambucina, la genziana maggiore, il narciso dei poeti, la peonia officinale, ecc. Qui è inoltre facile osservare allodole, gheppi e poiane. Giunti alla Forcella del Fargno, a 1811 metri di quota, ci si affaccia sulla Val di Panico, modellata da fenomeni glaciali e carsici e sovrastata dall’imponente parete rocciosa del M. Bove Nord (2113 m). Qui è possibile avvistare le coturnici e, con un po’ di fortuna, anche l’aquila reale. La discesa dal M. Coglia verso Fiastra offre infine ampi panorami sul lago del Fiastrone.



  
 


TOUCH DISPLAY



                                                           
Attenzione, i link opachi corrispondono a percorsi attualmente chiusi.



 

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE