"RISTORANTE IL TIGLIO"


Indirizzo: Isola San Biagio, MONTEMONACO(AP)

tel.e fax 0736 856441

E-mail: ristoranteiltiglio@yahoo.it

Sito web: www.enricodeltiglio.it




 

Storia e curiosità

Enrico Mazzaroni, tre lauree, nel 1994 decide di lasciare Bologna e la carriera da ricercatore, per amore della cucina e della sua terra. Torna a Isola San Biagio, piccolo borgo ai piedi del Monte Sibilla nel Comune di Montemonaco, e ascolta crescere la sua passione per quella cucina tradizionale, autentica, custode di sapori veri che sua madre offre agli ospiti del piccolo agriturismo di famiglia: Il Tiglio.
Oggi Enrico Mazzaroni è uno degli chef migliori delle Marche e ha saputo trasformare il Tiglio da agriturismo familiare a ristorante di alta cucina. Una cucina che affonda le sue radici nella tradizione culinaria marchigiana, passa attraverso i grandi modelli della cucina classica per arrivare alle tendenze più moderne. Un connubio perfetto tra innovazione e tradizione.







Il nostro piatto per il Menù della Sibilla

La patata sotto la cenere 
Nel ricordo della patata cotta sotto la cenere, una rivisitazione: su un letto di funghi porcini una patata cotta sotto la cenere, con formaggio caprino ed una finta cenere a guarnire, realizzata con farina di mandorle colorata con melissa bruciata.

Cosa c'è nel piatto

I prodotti utilizzati...  Tutti gli ingredienti utilizzati, ad eccezione delle mandorle, provengono dal territorio: patate di montagna, funghi porcini, formaggio caprino e melissa.

...e i loro produttori

Le patate vengono prodotte dalle aziende ubicate nei Comuni di Montemonaco e Montegallo che aderiscono al Consorzio Forestale dell’Appennino Centrale, con sede a Montemonaco. Il formaggio caprino è prodotto nel caseificio dell'Azienda agricola Fonte Granne con sede a Belmonte Piceno, ma con una parte del corpo aziendale nel Comune di Amandola. I funghi porcini sono raccolti in natura ed acquistati da aziende di stoccaggio e trasformazione che ne garantiscono l'esame micologico.

Metodo di produzione
Le patate utilizzate sono ottenute da produzione integrata, e certificate a Marchio “QM” (Qualità Marche). Le capre, dal cui latte viene ottenuto il formaggio,sono nutrite con alimenti prodotti nei terreni aziendali con metodi di agricoltura biologica. Gli animali inoltre non assumono antibiotici, ormoni o altre sostanze che stimolino artificialmente la crescita e la produzione di latte.

Questi prodotti aiutano la biodiversità

Quando si pensa alle foreste e ai boschi si pensa soprattutto alle specie arboree che li caratterizzano, ma non sempre si pone la dovuta attenzione su altri organismi viventi fondamentali per il mantenimento dell’equilibrio ecosistemico: i funghi. Nell’ambito della catena ecologica i funghi svolgono un ruolo insostituibile, contribuendo alla decomposizione della materia organica da cui derivano le sostanze nutritive che permettono alle piante superiori di alimentarsi e crescere. D'altro canto la vita dei funghi è legata al mantenimento dei loro habitat. Per questo l'abbondanza di funghi spontanei è anche indice di buona qualità dell'ecosistema.