L’importanza
della partecipazione
Il Parco motore
dello sviluppo locale
Acqua: un accordo decisivo
Il ritorno del nobile
signore dei boschi
Giorro, un cervo eccezionale
Gestione del cinghiale:
verso l’equilibrio
L’Osservatorio sul
Turismo nel Parco:
aumentano le presenze
Verso la valorizzazione
dell’area di Castelluccio
Adam Williams
Norma e Maurice Joseph
Un progetto con il CAI
per la segnatura
dei sentieri dei Sibillini
La carta dei sentieri
del Parco Nazionale
dei Monti Sibillini
La vetrina dei prodotti
del Parco Nazionale
dei Monti Sibillini
La banca del germoplasma
EOBEM:
il Parco visto dallo spazio
L’agricoltura nel Parco
dei Monti Sibillini
Serie storiche e
successioni secondarie
negli incolti del
monte Cardosa
Due nuove strutture
all’interno della sede
del Parco
Notizie in breve
Attività ed escursioni
nei Sibillini
Le manifestazioni
nei Comuni del Parco
La vetrina dei prodotti del Parco Nazionale
dei Monti Sibillini

Verso un’agricoltura sostenibile

È in via di conclusione il progetto “Sportelli informativi e creazione della
vetrina dei prodotti” avviato, in collaborazione con le Case del Parco,
lo scorso dicembre 2004 e finalizzato alla valorizzazione e promozione
dei produttori agricoli che, nell’area protetta, hanno scelto un percorso di
sostenibilità ambientale, ovvero di qualità e tipicità.
L’’iniziativa in questione - che si colloca all’interno del più amplio progetto
“Agricoltura Sostenibile: sostegno e sviluppo dell’agricoltura e della
zootecnia con metodo biologico - vede coinvolte settanta aziende agricole
(Tab. 1) che offrono prodotti delle seguenti tipologie:
• ottenuti con metodo di produzione biologico, secondo il regolamento
CEE 2092/91;
• in possesso di una denominazione registrata dalla Commissione a
norma dei Regolamenti CEE 2081/92 e 2082/92 (DOP o IGP o STG);
• inclusi nell’elenco dei prodotti tradizionali, pubblicato dal Ministero
delle Politiche Agricole, in attuazione dell’art.3, comma 3 del decreto
ministeriale n. 350 dell’8 settembre 1999.
Tutti i produttori agricoli sono stati contattati ed intervistati dai gestori
delle Case del Parco che hanno anche raccolto una serie di dati e
informazioni sull’azienda, la sua storia e sui metodi di produzione
utilizzati.
Tale passaggio - importante anche per coinvolgere gli agricoltori sulle
attività poste in essere dal Parco - ha consentito di raccogliere
informazioni aggiornate e indispensabili per la realizzazione delle
successive fasi del progetto, nonché per la realizzazione della “vetrina
dei prodotti”.
La fase intermedia ha visto il Parco parte attiva in una serie di incontri
organizzati con gli imprenditori agricoli e le associazioni di categoria; ciò
al fine di individuare, insieme, gli strumenti più utili da mettere in campo
per garantire la valorizzazione e la promozione dei produttori e delle
produzioni biologiche, tradizionali e di qualità.
Sono stati così definiti tre strumenti da realizzare e attivare:
• un pacchetto di visite guidate (sentieri del gusto) da effettuarsi presso
le singole aziende agricole;
• un opuscolo divulgativo da distribuire presso i punti informativi e di
accoglienza del Parco Nazionale dei Monti Sibillini;
• uno spazio, nel sito ufficiale del Parco, interamente dedicato alle 70
aziende agricole.
L’organizzazione delle visite guidate presso le aziende del territorio è
stata curata dai gestori delle Case del Parco che hanno costruito, in
collaborazione con gli agricoltori, trentacinque interessanti e curiosi
“Sentieri del Gusto”.
Il calendario delle visite, in continuo aggiornamento, è stato pubblicato
nel sito del Parco e divulgato attraverso i media locali e regionali
(stampa, interviste radiofoniche ecc.). Fino ad ora sono stati realizzate
undici visite guidate a cui hanno partecipato circa 300 persone.
Inoltre, per la fine del mese di dicembre, sono previste sia l’uscita delle
prime 1000 copie dell’opuscolo dedicato alle produzioni agricole, sia la
pubblicazione, nel sito ufficiale del Parco, di 75 pagine dedicate alle
aziende.

Simona Palanca


I numeri pubblicati home