COM. N. 12/2006                                                                                       Visso, 4 agosto 2006

 

 

OGGETTO: Il Parco dei Monti Sibillini nelle foto di Giorgio Tassi

 

 

Un magnifico volume di foto che documentano la bellezza dei panorami del Parco, riporta splendide ed inedite immagini, tra le quali emergono quelle del territorio di Castelluccio.

Il libro fotografico “Monti Sibillini” è uscito in questi giorni ed è stato realizzato da Giorgio Tassi. Il fotografo di Amandola, appassionato di montagna e presidente della locale sezione del CAI, collabora da tempo con il Parco Nazionale dei Monti Sibillini per cui ha realizzato anche alcuni calendari, tra cui l’ultimo del 2006. Molte delle sue immagini sono ormai celebri per chi conosce le nostre montagne; la sua sviluppata sensibilità per i particolari, che solitamente sfuggono all’occhio dei più, si unisce ad un amore intenso per la montagna che traspare in ogni suo scatto. Questo suo ultimo lavoro fonde idealmente il territorio umbro e quello marchigiano in un unico, formidabile incantesimo.

 

Le splendide immagini di Tassi, frutto di oltre un decennio di attività fotografica, sono raccolte nel bel volume edito da Bolis di Bergamo: un’edizione particolarmente raffinata che contiene anche una interessante introduzione, redatta dal Professor Marco Moroni, in cui si pone l’accento sull’armonia dei luoghi, frutto anche della cura e del lavoro delle genti che vi hanno vissuto e abitato.

 

Il libro si articola in tre sezioni: paesaggi, incanto e segni e forme, i tre elementi fondanti dei Sibillini, quindi la natura incontaminata, le suggestioni che questi luoghi sanno suscitare e il paesaggio modellato a due mani dalla natura e dall’uomo.

Il volume rappresenta un’ulteriore occasione per far conoscere e promuovere questo splendido territorio, sempre più oggetto di attenzioni particolari da parte del turismo proveniente dall’estero. Non è infatti un caso che l’introduzione sia stata tradotta anche in inglese.