IL GATTO SELVATICO


Ordine: Carnivori (Carnivora)

Famiglia:Felidi (Felidae)

Sottospecie italiana: Felis silvestris silvestris (Italia Continentale)



Il gatto selvatico è presente in Italia con due sottospecie: Felis silvestris silvestris presente nell' Italia Continentale e Felis silvestris lybica, presente in Sardegna. La presenza nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini è certa, anche se il suo carattere particolarmente elusivo ne rende difficile l'avvistamento.

LE DIMENSIONI
Variano in maniera considerevole tra maschio e femmina. I primi, di dimensioni molto più grandi, hanno un peso variabile tra i 3,5 e i 5,5 Kg e una lunghezza tra i 45 e i 70 cm.

L'ASPETTO (morfologia)
Assomiglia al gatto domestico, da cui si distingue però per diversi caratteri. Gli arti sono più slanciati ed il tronco più allungato, la colorazione del mantello inoltre non è variabile come quella del gatto domestico. Il pelo è lungo e folto, specialmente in inverno, la coda grossa, folta e breve negli esemplari adulti. Presenta un mantello con colorazione di base grigio giallastro, grigio argenteo, ma sono le striature l'elemento caratterizzante. Di colore scuro, le striature ornano verticalmente la testa; una banda nera percorre il corpo dalla base del collo fino alla radice della coda. Quest'ultima è caratterizzata dalla punta nera ed è ornata da 2 a 4 anelli dello stesso colore.

L'HABITAT
Il gatto selvatico vive, sui Sibillini, nei boschi misti delle aree collinari e nelle faggete montane, prediligendo le zone più impervie e quindi meno frequentate.

L'ALIMENTAZIONE
Esclusivamente carnivoro, il gatto selvatico basa la sua alimentazione su piccole prede: roditori,lepri, uccelli e rettili. Caccia le sue prede prevalentemente nelle ore notturne.

LA RIPRRODUZIONE
Raggiunge la maturità sessuale dopo circa 10 mesi. Il periodo riproduttivo è compreso tra gennaio e marzo. La stagione degli amori grazie ai forti richiami vocali emessi è uno degli strumenti migliori per accertare la presenza del gatto selvatico. Dopo una gestazione che dura dai 63 ai 68 giorni, ogni femmina dà alla luce da 2 a 4 cuccioli. che verranno svezzati dopo circa 90 giorni. La piena autonomia dei piccoli viene conquistata a partire dal sesto mese di vita.

LE ABITUDINI
Il gatto selvatico conduce una vita prevalentemente solitaria ed è più attivo nelle ore notturne. Agilissimo, ama arrampicarsi sugli alberi, anche se caccia prevalentemente al suolo. La caccia avviene in un territorio ben circoscritto che il maschio marca con feci e urine. Nel proprio territorio il gatto selvatico individua più rifugi, spesso tane abbandonate di altri animali, poste in luoghi davvero inaccessibili

 

 

 

 

 

 

Copyright © 2002-2005 Parco Nazionale dei Monti Sibillini
Immagini di .... (per concessione del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio)
Tutti i diritti riservati
Revised -- 31.07.2006
URL: http://www.sibillini.net/il_parco/natura/fauna/gattoSelvatico.php